Il Natale più lungo del mondo

ilva-tamburiLe pastorali mi intristiscono, un po’ per motivi personali un po’ perché tentano di ridestare Taranto, in modo grottesco, dal suo colpevole sonno secolare.
Una città che preferisce coprire con trombe, trombette e tromboni le voci del dissenso prim’ancora che il rombo d’altoforno.


Share

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *